#TOCCHIAMOCI

#TOCCHIAMOCI

 

L’INIZIATIVA PER LA SENSIBILIZZAZIONE

ALL’AUTOPALPAZIONE DEL TESTICOLO

 

La Fondazione Umberto Veronesi ha deciso di lanciare #tocchiamoci, una campagna di prevenzione per il tumore del testicolo, attraverso la quale sensibilizzare la popolazione maschile riguardo all’autoanalisi delle proprie ghiandole gonadiche per individuare masse anomale.

La palpazione testicolare, eseguita dal medico, è un esame importante a cui sottoporsi, ma al tempo stesso è fondamentale che ogni maschio impari ad eseguire in maniera corretta l’auto-palpazione almeno una volta al mese, per poter osservare eventuali neoformazioni e irregolarità nel testicolo, da segnalare al proprio medico o allo specialista per ulteriori approfondimenti.

Ma come si esegue in maniera corretta?

L’auto-palpazione va eseguita in piedi, di fronte ad uno specchio e dopo aver effettuato una doccia calda, che permette alla pelle della borsa scrotale di rilassarsi.

Inizialmente bisogna osservare se sono presenti irregolarità visibili nel sacco scrotale (è normale avere un testicolo in posizione più sollevata rispetto all’altro), dopo di che si approfondisce l’esame, un testicolo alla volta, ponendo indice e medio dietro al testicolo e pollice davanti.

A questo punto si effettuano leggeri movimenti circolari, per testare tutta la superficie del testicolo: essa deve risultare liscia, escluso dove superiormente si trova l’epididimo, e la manovra non deve generare dolore. In caso contrario, senza allarmarsi ma in tempi immediati, è bene segnalare al proprio medico quanto rilevato, per approfondimenti ulteriori.

Un video tutorial è consultabile all’indirizzo tocchiamoci.it

#tocchiamoci

Forza, #tocchiamoci:

la nostra salute è conoscenza, non scaramanzia.

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.